HABITATVIVO

MOSTRA COLLETTIVA DI ARTE E DESIGN

 

Nell’immaginario comune l’habitat si configura come un perimetro sicuro e confortevole che preserva e favorisce l’evoluzione di chi risiede al suo interno.
Si tratta quindi di un confine – e non di un limite – che idealmente si espande e contrae proteggendo chi lo abita e mettendolo al contempo in relazione con ció che è al suo esterno.
Nello specifico, nell’ arte, l’habitat può essere inteso sia come rifugio che come fucina dell’artista: un ambiente laboratoriale in cui egli è libero di esprimere, elaborare e generare idee che si realizzano nel momento in cui diventano opere e si confrontano con la realtà.
Nel design e nell’architettura, il concetto di habitat, rimanda all’idea di casa, uno spazio attivato da flussi ed energie che lo percorrono. Assume così un carattere polisemantico che non indica esclusivamente un luogo fisico, ma anche l’insieme di sentimenti che si formano all’interno. L’habitat di ogni casa è quindi un microcosmo unico e irripetibile.
In occasione della mostra, la committenza ha affidato la propria abitazione ad artisti e designers che sono stati chiamati a interpretarne liberamente gli spazi. Ognuno di loro, in sintonia con la propria ricerca artistica e progettuale ha generato una rilettura inattesa del luogo, appropriandosi così, con il proprio intervento, di un habitat inizialmente sconosciuto e trasformandolo in un contesto nuovo, vivo.

 

Opere di: Andrea Barbagallo, Marco De Santi, Kyma design, Cecilia Mentasti e Marco Siciliano.


 Comunicato Stampa

 

Front Flyer di HabitatVivo, mostra di arte e design a Milano

Back Flyer di HabitatVivo, mostra di arte e design a Milano


La mostra è curata da Uno a uno in collaborazione con POPHouse Magazine.


Pubblicazioni :